Ditta protestata? Scegli contoprotestatiservice.it!

Ditta protestata? Scegli contoprotestatiservice.it!

Conto Protestati Service è il sito web a cui si può fare riferimento nel caso in cui si abbia la necessità di aprire un conto corrente per ditte individuali. Le proposte a disposizione sono molteplici a seconda delle esigenze e delle caratteristiche del richiedente. Per un saldo massimo di 100mila euro al mese, il costo di attivazione previsto è di 330 euro; nel caso in cui, invece, non si voglia rispettare un limite di saldo per non esserne vincolati, l’attivazione avrà un prezzo di 491 euro.

Il conto corrente per ditte individuali fornisce un ampio assortimento di servizi di cui è possibile usufruire in ogni contesto, a cominciare dalla ricezione e dall’invio di bonifici. Viene garantita, inoltre, la gestione dei pagamenti per le varie utenze che sono correlate con l’attività professionale: per esempio, la bolletta della luce per l’impianto di illuminazione di un negozio, la bolletta del gas per il riscaldamento di un laboratorio artigianale, e così via. Non è tutto, perché con un conto di questo tipo è possibile anche provvedere al pagamento dei tributi, ovviamente in via telematica, attraverso i moduli F24.

Chi lo desidera, poi, può richiedere e ottenere anche un Pos per protestati, in abbinamento con il conto. Sono due le tipologie di Pos esistenti: da un lato ci sono i Pos che sono abilitati per le ricariche telefoniche, mentre dall’altro lato ci sono i Pos che servono per le autorizzazioni di pagamento attraverso le carte di credito o le carte di debito. Nel caso di Conto Protestati Service, il conto corrente per ditte individuali può essere corredato alla seconda tipologia di Pos, che si basa su diverse tecnologie: nella maggior parte dei casi, quella da preferire è la tecnologia gfm wifi, del Pos mobile.

Attraverso questo tipo di soluzione, è possibile incassare i crediti in qualsiasi momento e in qualsiasi posto ci si trovi. Un Pos di questo tipo può funzionare con qualunque tipo di conto: ciò significa che si può decidere se abbinarlo al conto fornito da Conto Protestati Service o a un altro conto di cui, magari, si è già in possesso. La principale – anzi, l’unica – differenza che passa tra un conto corrente tradizionale e un conto per protestati va individuata nel fatto che il secondo non prevede linee di credito: di conseguenza, non si corre il rischio di andare in rosso, ma al tempo stesso è esclusa la possibilità di versare o di emettere assegni. Un conto simile, in sostanza, non può che operare su base attiva.

Conto Protestati Service non propone un conto corrente propriamente detto, ma – a ben guardare – un conto di moneta elettronica, che serve proprio ad andare incontro alle necessità degli imprenditori, dei liberi professionisti o dei titolari di attività che in un passato più o meno recente hanno dovuto fare i conti con un protesto, sono falliti, sono stati segnalati nelle banche dati bancarie o sono finiti nel Crif. Non c’è alcuna differenza, dal punto di vista normativo, tra una ditta protestata e un privato protestato.

Vale la pena di ricordare, in conclusione, che i conti per protestati possono, a loro volta, essere segnalati e pignorati, in quanto sono soggetti alle normative di legge esattamente nello stesso modo in cui lo sono gli altri conti. Ciò non deve essere interpretato come un segnale negativo, ma anzi come un fattore di affidabilità, perché garantisce la certezza di avere a che fare con strumenti pienamente legali e sicuri, controllati dalla Banca d’Italia, sia nel caso in cui vengano emessi da un istituto di moneta elettronica, sia nel caso in cui vengano emessi da una banca. Il pignoramento, comunque, è una eventualità più che rara.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Informativa in materia di cookie, sulla base di quanto previsto dalla direttiva europea 2009/136. Utilizzando il sito l'utente acconsente espressamente all'uso dei cookie.Comunque è sempre possibile rifiutare il consenso disattivando l'uso dei cookie nel pannello dedicato di ciascun browser (Firefox, Internet Explorer, Chrome, Safari, Opera, ecc.). Cosa sono i cookie I cookie sono piccoli file di testo che i siti visitati dall'utente inviano al suo terminale (solitamente al browser). Utilizzati per migliorare i servizi erogati da un sito, i cookie sono usati per eseguire ad esempio autenticazioni informatiche (ricordare i dati di login in modo da non doverli reimpostare ad ogni accesso), monitoraggio di sessioni e memorizzazione di informazioni specifiche riguardanti gli utenti che accedono al server e di norma sono presenti nel browser di ciascun utente in numero molto elevato. Alcune operazioni non potrebbero essere compiute senza l'uso dei cookie, che in alcuni casi sono quindi tecnicamente necessari. I cookie sono classificati in base alla durata e al sito che li ha impostati: - Cookie di sessione : si eliminano alla chiusura del browser. Essenziali per permettere all’Utente di navigare il sito ed utilizzarne i servizi e senza i quali sarebbe impossibile fornire i servizi richiesti dall’Utente; è il caso ad esempio di cookie per la sicurezza delle transazioni nel caso di home banking, o dei cookie per la memorizzazione degli acquisti per lo shop-on-line, ovvero di cookie che facilitano il download delle pagine web visitate - Cookie persistenti : si eliminano dopo un certo periodo fissato - Cookie di prime parti : impostati dai siti Web stessi (con dominio uguale a quello indicato nella barra degli indirizzi del browser) e possono essere letti solo da tali siti. Vengono comunemente utilizzati per archiviare informazioni quali le preferenze, da utilizzare alle successive visite al sito. - Cookie di terze parti : nel corso della navigazione su un sito, l'utente può ricevere sul suo terminale anche cookie di siti o di web server diversi; ciò accade perché sul sito web visitato possono essere presenti elementi come, ad esempio, immagini, mappe, suoni, specifici link a pagine web di altri domini che risiedono su server diversi da quello sul quale si trova la pagina richiesta. (come Google maps, Google Analytics ecc.) Come utilizziamo i cookie Questo sito utilizza tutte le tipologie di cookie sopraelencati. Come controllare, disabilitare e cancellare i cookie E'possibile limitare o bloccare i cookie incontrati nella navigazione del presente sito attraverso l'impostazione nel pannello dedicato del browser. I cookie sono normali file di testo, è quindi possibile accedervi utilizzando la maggior parte degli editor di testo o dei programmi di elaborazione testi. Per aprirli, è sufficiente fare clic su di essi. Per informazioni su come eseguire questo controllo fate riferimento alle informazioni sui cookie fornite dal browser stesso. Se utilizzate un telefono cellulare, consultate il relativo manuale per reperire ulteriori informazioni. In ogni browser le operazioni di limitazione o blocco dei cookie vengono impostate seguendo una diversa procedura. Per definire le impostazioni corrette utilizzate la funzione di Guida del browser. Per limitare o disattivare i cookie su un telefono cellulare, consultate il relativo manuale per reperire ulteriori informazioni. Informazioni più dettagliate relative ai cookie su Internet sono disponibili all'indirizzo http://www.aboutcookies.org/. Vi avvisiamo che la limitazione o disattivazione dei cookie potrebbero non garantire un corretto funzionamento del sito web. A causa di eventuali modifiche al nostro sito Web o alle normative riguardanti i cookie, è possibile che queste informative vengano periodicamente modificate. Siamo pertanto autorizzati a cambiare i contenuti delle informative e i cookie indicati nell'elenco in qualsiasi momento e senza preavviso. La versione più aggiornata può essere consultata in questa pagina Web.

Chiudi